Malattie dei cani più frequenti
Salute

Malattie dei cani più comuni e possibili cure

Quali sono le malattie dei cani che hanno più probabilità di colpire il nostro amico peloso? I cani sono i nostri migliori amici ed è per questo che meritano le migliori cure. Se sei lungimirante, sarà raro che il tuo animale domestico si ammali, ma è comunque necessario sapere che tipo di malattie può affrontare per tutta la vita. Oggi esaminiamo e condividiamo con te le malattie dei cani più frequenti.

Leishmaniosi

La leishmaniosi è una delle malattie più gravi che un cane possa sviluppare. In effetti, se non trattato in tempo, può portare alla morte in molti casi. Viene trasmessa attraverso il morso della zanzara Leishmania infantum, che diventa portante dopo aver morso un cane malato di leishmaniosi.

L’area europea più colpita da questa malattia è quella del Mediterraneo. Questo perché il suo clima promuove la proliferazione dei parassiti che la trasmettono. In particolare, dovresti sapere che la leishmaniosi si diffonde più frequentemente tra la fine della primavera e la fine dell’autunno.

Sintomi della Leishmaniosi

  • dimagrimento.
  • Febbre.
  • anemia.
  • apatia.
  • Perdita eccessiva di peli.
  • Ferite che non guariscono.
  • Atrofia muscolare.
  • zoppicare.
  • Crescita anomala delle unghie.
  • forfora.
  • Insufficienza renale.
  • Infiammazione dei linfonodi, fegato e milza.
  • Lesioni agli occhi.
  • artrite.
  • Ulcere cutanee.
  • Mancanza di peli intorno agli occhi.
  • Pelle secca.
  • Epistassi.

Diagnosi e cura

La diagnosi di leishmaniosi viene effettuata mediante esami sierologici, esami del sangue, biopsia cutanea o citologia del midollo osseo. Prima viene diagnosticata, più efficace sarà il trattamento. È vero che questa infezione non ha cura, ma i sintomi possono essere controllati al punto che l’animale non li percepisce. Tuttavia, da quel momento in poi dovrai essere totalmente consapevole dell’animale domestico, in quanto è una malattia che durerà tutta la vita.

Per quanto riguarda i trattamenti, sono costituiti da antimoniali pentavalenti: metilglucamina e stibogluconato di sodio, cesti, altri come anfotericina B, pentamidina e chetoconazolo. Vengono applicati per diverse settimane per via orale o per iniezione.

Prevenzione

Si consiglia vivamente di utilizzare pipette, spray e collari repellenti, come vi abbiamo consigliato in questo articolo. È anche conveniente installare zanzariere nella zona in cui i cani dormono, specialmente se dormono fuori. Dovresti anche evitare, per quanto possibile, passeggiate notturne se risiedi nell’area mediterranea. E, soprattutto, applicare un vaccino preventivo al tuo animale domestico per ridurre le possibilità di contagio.

Prodotti per prevenire la leishmaniosi

Morbillo o cimurro

Tra le malattie dei cani più comuni è molto importante prendere in esame il morbillo o cimurro. E’ una delle malattie più comuni e allo stesso tempo pericolose nei cuccioli. Colpisce le vie aeree, l’apparato digerente e il sistema nervoso. È altamente contagioso e nei cuccioli non vaccinati può diventare letale. Questa malattia è causata dal virus morbillo, che è correlato al morbillo umano.

Sintomi

  • Moccio sul naso e sugli occhi.
  • Tosse, starnuti o mancanza di respiro.
  • Catarro nei polmoni.
  • dermatite.
  • diarrea.
  • Cuscinetti duri sulle zampe.
  • vomito.
  • fatica.
  • Perdita di appetito e sete.
  • Febbre.
  • Tic nervosi, convulsioni.

Diagnosi e cura

Il veterinario testerà un campione delle mucose del cane o eseguirà un esame del sangue o delle feci per diagnosticare la malattia. Se viene scoperto in tempo, il cane sopravvivrà. In primo luogo, dopo averlo preso dal veterinario, è necessario isolare il cane da altri animali domestici. Va notato che questa malattia non ha cura, ma i suoi effetti possono essere quasi completamente diminuiti.

Farmaci espettoranti, farmaci iniettabili e orali, integratori alimentari e vitamine del gruppo B saranno probabilmente inclusi nel trattamento che deve essere ordinato dal veterinario. Sarà anche importante prendersi cura della dieta del cane dal momento in cui viene diffusa la malattia, controllando che sia nutrito e idratato correttamente e che prenda vitamine complementari.

Prevenzione

Il modo più efficace per prevenire il morbillo è la vaccinazione. Se il tuo cane riceve tutti i suoi vaccini fin dalla giovane età e lo porti regolarmente dal veterinario per rispettare il programma di vaccinazione, dovrebbe essere immune a questa malattia.

Malattie dei cani, parvovirus

Il parvovirus è un’altra delle malattie dei cani più comuni. È causato da un virus che colpisce il sistema digestivo dell’animale e può diventare fatale, specialmente nei cuccioli di tre mesi o meno. La principale causa di morte è la disidratazione.

Sintomi

  • Grave diarrea.
  • debolezza.
  • disidratazione.
  • Feci con sangue
  • vomito.
  • Mucose pallide.
  • Occhi affossati.
  • Apatia e tristezza.
  • Mancanza di appetito.

Diagnosi e cura

In caso di minimo sospetto di parvovirus è necessario visitare immediatamente il veterinario, poiché in alcuni casi il cane può morire entro solo 24-48 ore. Se scoperto in tempo attraverso l’analisi, ci sono possibilità di sopravvivenza.

Come per le altre malattie sopra menzionate, non esiste una cura definitiva. Ma i suoi sintomi possono essere controllati ed evitata la disidratazione. Il trattamento può includere terapia fluida con isotonica, trasfusioni di sangue, antibiotici come penicillina, vitamina B e farmaci antiemetici. Dovrai anche controllare la dieta del cane, offrendo cibo morbido e facile da digerire come brodi e pollo bollito.

Prevenzione

C’è un vaccino contro il parvovirus canino. Questo dovrebbe essere applicato il prima possibile ed è importante rinnovarlo come stabilito nel programma di vaccinazione. Il vaccino ridurrà notevolmente il rischio di infezione.

Altre misure che possono essere applicate sono mantenere l’igiene nella cuccia del cane, controllare i parassiti, impedirle di ingerire feci da altri cani ed evitare di acquistare i cuccioli nei negozi di vendita di animali, poiché le loro strutture sono solitamente malsane e il sovraffollamento degli animali può causare la proliferazione dei parassiti.

Parassiti intestinali

I parassiti intestinali sono organismi che si nutrono di un altro essere vivente. Nei cani i più comuni sono vermi di vari tipi, che sono installati negli organi interni. Più normalmente risiedono nell’intestino, ma possono anche raggiungere i polmoni e persino il cuore. I cani possono ottenere questi parassiti in vari modi: leccare e annusare il terreno, attraverso punture di zanzara, durante la gravidanza attraverso la placenta o l’allattamento.

Sintomi

  • Perdita di appetito.
  • dimagrimento.
  • Feci morbide.
  • Perdita eccessiva di peli.
  • vomito.
  • Ostruzione intestinale.

Diagnosi e cura

Se viene rilevato uno dei sintomi sopra menzionati, è necessario portare rapidamente il cane dal veterinario. Una diagnosi rapida impedirà al parassita di causare danni irreparabili all’organismo dell’animale. A volte questi danni sono difficili da guarire e persino fatali.

Il trattamento comporta l’applicazione di antiparassitari intestinali, sempre sotto la supervisione del veterinario. Non fornire mai farmaci lassativi o altri farmaci digestivi a un animale domestico con parassiti, poiché tutto ciò che otterrai è distruggere la sua flora batterica.

Previsione

La migliore previsione è di sverminazione del cane ogni tre mesi, mantenendolo protetto durante tutto l’anno. Dalla sua prima visita dal veterinario da cucciolo deve avere una sverminazione interna ed esterna, per garantire la sua salute fin dai primi mesi di vita.

Malattie dei cani, scabbia

La scabbia è una delle malattie dei cani più comuni. Attacca la pelle ed è causata da vari tipi di acari. Di solito si diffonde direttamente da un altro animale infetto. Esistono diversi tipi di scabbia, ma indipendentemente da ciò la cosa più importante è che tu vada dal veterinario il prima possibile per trattare i suoi sintomi in tempo.

Sintomi

  • Prurito e bruciore sulla pelle.
  • Graffi costanti.
  • Perdita di appetito e perdita di peso.
  • Arrossamento e infiammazione della pelle.
  • Perdita di peli.
  • Ferite e piaghe della pelle.
  • Eruzioni cutanee.

Diagnosi e cura

La scabbia può essere curata con un trattamento adeguato, anche se il processo è solitamente lento. È meglio fare una diagnosi in tempo, andando dal veterinario non appena appare il primo sintomo. Esistono diversi tipi di scabbia e ognuno sarà trattato in un modo, ma il trattamento di solito include farmaci orali, topici e / o iniettabili con selamectina, moxidectina, ivermectina e milbemicina ossima.

Prevenzione

Per prevenire la scabbia la cosa più importante è l’igiene dell’animale e del suo ambiente. Idealmente, fare il bagno una volta al mese con uno shampoo adatto. Inoltre, dovresti cercare di mantenere pulita l’area in cui vivi. È anche importante che il suo programma di vaccinazione sia rispettato. E, naturalmente, dobbiamo evitare il contatto del nostro cane con animali che potrebbero essere infetti dalla scabbia.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *