La coprofagia

Coprofagia canina, cos’è?

Hai mai sentito parlare o ti è mai capitato di assistere ad un atto di coprofagia canina? In altre parole, perché il tuo cane mangia la cacca? In questo post vedrai che la coprofagia, che è ciò che tecnicamente viene chiamato il consumo di escrementi da parte di un animale, non ha una sola spiegazione. A volte questo comportamento può essere un sintomo di allarme.

E’ normale che il mio cane mangi la cacca?

Il concetto di “normale”, nel caso dell’ingestione di feci da parte dei cani, è piuttosto relativo. In generale, sappiamo che ci sono specie che sono, per natura, coprofagi ad esempio gli insetti sono quelli che hanno come fonte di cibo essenziale gli escrementi di altri animali, da cui dipende la loro esistenza.

D’altra parte, ci sono animali che eseguono questa pratica solo in circostanze speciali e in rare occasioni, come cani, primati o roditori. In breve, si può dire che il fatto che un cane ingerisca feci è un comportamento occasionale. Probabilmente può avere varie cause che, a seconda di queste, richiederà un trattamento o un altro.

Cosa attira i cani a mangiare le feci?

Cosa trovano gli animali, che non sono coprofagi occasionali, nelle feci per sentirsi attirati a mangiarle? Gli esperti indicano varie ipotesi per spiegare perché i cani praticano la ingestione di escrementi. La coprofagia nei cani non è considerata di per sé una patologia, ma un’usanza occasionale, con diverse possibili cause, tra cui le seguenti…

Carenze nutrizionali

Istintivamente, un cane con carenza vitaminica o minerale può ricorrere all’assunzione di feci per compensare tale carenza. Va notato che le feci sono un’interessante fonte di nutrienti per il cane, che resistono ancora dopo la digestione e l’escrezione, in particolare quella degli animali erbivori.

Disturbi della salute

A volte, quando un cane mangia cacca lo fa per una causa organica. Vengono conteggiate le seguenti possibili cause mediche: varie patologie digestive; sindrome da malassorbimento intestinale; parassiti intestinali; depressione; ipertiroidismo; diabete mellito, tra gli altri.

Cause comportamentali

Quando il cane prova sentimenti negativi, può fare del suo meglio per ottenere l’attenzione dei suoi padroni, incluso mangiare cacca. Ciò può verificarsi, ad esempio, di fronte all’ansia o allo stress della separazione in seguita al cambio di casa, solitudine, noia, o la sensazione di mancanza di libertà.

Soprattutto, i cuccioli, nella loro ricerca di esplorare tutto, sono in grado di ingerire feci perché gli piace sia per imitazione, se vedono che lo fanno le loro madri. Inoltre, i cani di piccola taglia, che non hanno un ottimo controllo dei loro sfinteri e hanno paura di essere rimproverati, di solito mangiano le proprie feci, per far scomparire il “corpo del crimine” ed evitare così un rimprovero. Il più delle volte, per affrontare tutti questi problemi con successo, è necessario l’aiuto di uno specialista in etologia canina.

Altre cause della coprofagia canina

Sullo sfondo della coprofagia canina, altri stati spesso si nascondono, come: la necessità di pulizia dell’habitat, nei casi in cui i proprietari non garantiscono un minimo di pulizia. Paura dei predatori, il che porta l’animale a usare la coprofagia come strategia per camuffare gli odori, o, in casi estremi, fame vorace, quando un cane è stato troppo a lungo carente di cibo.

Consigli per evitare la coprofagia

Garantire un habitat pulito e confortevole. Assicurati di garantirgli esercizio regolarmente e che sia adatto alle sue esigenze. Stimolalo con i premi.
Rimuovi rapidamente la sua cacca, perché, occhi che non vedono, bocca che non mangia.

Assicura al tuo cane una dieta ricca di vitamine e minerali. Contro l’ansia, lo stress, la noia, organizza gli orari di camminata del tuo cane e impediscigli di stare da solo a casa troppo a lungo lasciagli giocattoli interattivi, tipo Kong, con un premio commestibile all’interno; un’altra opzione sono i fiori di Bach per aiutare a coprire gli aspetti relativi a questi stati ansiosi.

Integratore disabituante contro la coprofagia

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.