il cane corso italiano
Razze

Il cane corso italiano, un’amico fedele

Il cane corso italiano è anche conosciuto come mastino italiano ed è senza dubbio, accanto al mastino napoletano, una delle razze più sorprendenti di cani del tipo molosso. Il suo nome deriva dal latino “cohors” che significa “protettore, guardiano del recinto”.

Prima di addottare un cane corso italiano

Se stai pensando di adottare un cane corso italiano, sarà essenziale informarsi prima del temperamento e le caratteristiche fisiche che possiede e persino i possibili problemi di salute che possono colpire la razza su base regolare. Solo in questo modo gli garantirai un buon adattamento alla tua casa. continua a leggere se vuoi sapere tutto di questo mastino italiano.

Origini del cane corso

Il cane corso è un discendente diretto del molosso romano, noto come canis pugnax, un enorme molosso che fu usato nel I secolo come cane da guerra. Lavorò sullo stesso campo di battaglia, al fianco dei combattenti, ed era un eccellente cane da guardia. Anche la sua presenza nelle arene era popolare, quando combatteva contro orsi, leoni e altri animali selvatici che venivano importati nel continente europeo.

Utilizzato dai contadini

Il cane corso italiano divenne un cane popolare in Italia, comune tra i contadini che lavorano la terra, anche se un tempo la sua popolazione era notevolmente ridotta, sottraendo pochi esemplari in provincia di Puglia. Oltre a fare la guardia alla fattoria, il cane corso era anche un eccellente mandriano che conduceva la mandria ed era usato per la caccia grande. Fu solo nel 1970 che iniziò l’allevamento sistematico di questa razza.

Caratteristiche fisiche del cane corso italiano

Il mastino italiano è di medie e grandi dimensioni, molto robusto e forte, ma allo stesso tempo elegante. La testa è larga e leggermente convessa nella sua parte anteriore. La scanalatura medio-frontale è evidente e la depressione naso-frontale ben marcata. Il naso è nero e il muso notoriamente più corto del cranio. Gli occhi sono medi, ovali, leggermente sporgenti e di colore scuro. Le orecchie sono triangolari, pendenti ai lati. Le orecchie vengono tradizionalmente amputate, anche se questa crudele usanza sta gradualmente scomparendo ed è persino illegale in molti paesi.

Un corpo robusto e slanciato

Il corpo è forte e robusto, ma non paffuto. Al contrario, il mastino corso è uno dei cani più eleganti che esistano, senza perdere la sua robustezza. La linea superiore è dritta e molto muscolosa. Il petto è largo, profondo e lungo. La coda è ad alto inserimento e molto spessa alla base. Tutti gli standard di razza indicano che dovrebbe essere amputata, ma per fortuna pure questa tradizione si sta perdendo. La pelliccia è densa, lucida e corta. Ha uno strato interno di pelo sottile. Può essere nero, grigio piombo, grigio ardesia, grigio chiaro, fulvo chiaro, fulvo scuro, cervato rosso o illuminato.

Cane corso italiano, carattere

Gli allevatori che lavorano con questa razza cercano un temperamento molto specifico nel cane. Devono essere buoni guardiani, sia per proteggere la famiglia, il bestiame o la proprietà. Si ricercano anche le principali qualità venatorie e legate al bestiame.

Protettivo e delicato con i bambini

È un cane indipendente, di solito territoriale e molto protettivo. Crea un legame molto stretto con i membri della famiglia, in particolare i bambini, che sono curati e protetti. A differenza di altri cani di queste caratteristiche, il cane corso è eccezionalmente paziente e attento, osserva i movimenti con i più piccoli in modo da non danneggiarli. È anche un cane molto etico, ama fare esercizio fisico, quindi è ideale per famiglie attive. Al contrario, a casa di solito è abbastanza tranquillo.

Ha un carattere sicuro di se stesso

Diffida delle persone sconosciute e ha un carattere molto sicuro di se stesso, agendo proporzionalmente in ogni momento. Non dimentichiamo che questa descrizione può variare a seconda dell’educazione che il cane riceve, tuttavia queste sono guide generali al comportamento che di solito dimostra.

Prendersi cura del cane corso italiano

Il cane corso è un animale facile da curare, perché non avremo bisogno di trascorrere lunghe ore sulla sua manutenzione. Tuttavia, è importante conoscere alcuni dettagli di base prima di adottarne uno.

Va spazzolato settimanalmente

Per cominciare sarà essenziale spazzolarlo settimanalmente per rimuovere i peli morti. Useremo spazzole dalle setole corte e morbide, in modo che non danneggino il suo derma. D’altra parte lo laveremo ogni due o tre mesi, a seconda del livello di sporco, per evitare di danneggiare lo strato protettivo naturale della tua pelle.

Ha bisogno di lunghe passeggiate

Sebbene non sia un cane esageratamente attivo, il corso ha bisogno di lunghe passeggiate quotidiane per mantenere i muscoli e rilasciare lo stress accumulato del corpo. Si consigliano tre passeggiate giornaliere, circa 30 minuti ciascuna e, se possibile, accompagnate da esercizio fisico. Le outing all’aperto possono anche essere combinate con attività legate all’olfatto, che spesso promuovono il relax e il benessere.

Si consiglia di averlo in ambienti rurali dove possono esercitare e mostrare il loro comportamento naturale, tuttavia non è un cane che deve vivere fuori, il suo mantello è molto fine ed è sensibile al freddo. Deve avere una cuccia soffice in ogni momento.

Salute del cane corso

È importante controllare regolarmente lo stato di salute del cane corso. Per fare questo è consigliabile andare dal veterinario ogni 6 o 12 mesi, eseguendo un’analisi completa che scarta eventuali problemi di salute incipienti nel cane. Sarà inoltre essenziale seguire il programma vaccinale e la sverminatura del cane (interno ed esterno) seguendo le istruzioni del professionista. Inoltre, questa razza è soggetta alle seguenti malattie:

Displasia del gomito
Displasia dell’anca
Torsione gastrica
Iperplasia vaginale
Problemi respiratori
Colpo di calore
Ipertrofia ghiandolare
Entropion
Ectropion
Tuttavia, se segui le indicazioni corrette che ti abbiamo mostrato e hai una buona cura del tuo cane corso, potrai goderti la sua compagnia tra i 10 e i 14 anni di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *